Nov 162020
 

La seconda ondata della pandemia è ormai una realtà ma, nonostante le nuove restrizioni imposte dal Governo, il mercato italiano della Tecnologia di consumo continua a registrare un trend positivo.

Secondo i dati GfK sul Retail Panel Weekly, dal 19 al 25 ottobre (la prima settimana influenzata dalle chiusure dei centri commerciali non alimentari durante il weekend decisa dalle Regioni Lombardia e Piemonte), il mercato Tech è cresciuto del +34,8% rispetto allo stesso periodo del 2019. La crescita riguarda sia il canale online (+49,1% a valore) sia i punti vendita tradizionali (+31%). E le vendite risultano in crescita anche in Lombardia e Piemonte, anche se con trend meno positivi rispetto al resto del Paese.

Un trend positivo per tutti i segmenti

Il trend positivo riguarda tutti i principali settori della Tecnologia di consumo, con eccezione della Fotografia, che nella settimana considerata registra una contrazione del -18,5%. I dati GfK mettono in evidenza la crescita sostenuta del comparto IT e Attrezzature per ufficio (+96%), che negli ultimi mesi ha registrato vendite record legate alle nuove esigenze di smart working e didattica a distanza. Molto positivo anche l’andamento dell’Elettronica di Consumo (+48,5%), dell’Home Comfort (+29,9%) e del Grande e Piccolo Elettrodomestico, che segnano una crescita rispettivamente del +24,4% e del +16,8%. Crescita a doppia cifra anche per il segmento Telecom (+13,5%), il più importante per fatturato sviluppato.

Come si chiuderà il 2020? Difficile fare previsioni

Salvo ulteriori lockdown nel 2020 GfK però stima un trend piatto per il mercato globale. Il rapido diffondersi della seconda ondata di contagi non solo in Italia, ma anche in Europa e in altre zone del pianeta, rende infatti difficile fare previsioni rispetto alla chiusura del 2020. Nelle scorse settimane GfK ha rilasciato un forecast che prevede un andamento piatto della Tecnologia di consumo a livello mondiale (+0% rispetto al 2019), con un valore complessivo del mercato pari a 1 trilione di euro. La previsione si applica a uno scenario nel quale non vengano introdotti nuovi lockdown, con limitazioni alla mobilità simili a quelle della scorsa primavera.

Andamento differenziato per i singoli settori a livello globale

Nonostante il trend piatto del mercato complessivo l’andamento previsto per i singoli settori è differenziato. GfK stima infatti un calo del -6% a fine 2020 per il mercato Telecom, che rappresenta da solo il 40% del fatturato dei TCG. Il settore in assoluto più positivo sarà quello dell’IT e Attrezzature per ufficio, per il quale si prevede una crescita a valore del +15% a livello mondiale.

Un altro settore che ha registrato forti crescite durante l’anno è il Piccolo Elettrodomestico, per il quale si prevede una crescita a fine anno del +9% nel valore. Andamento più piatto per i settori dell’Elettronica di consumo e del Grande Elettrodomestico, per i quali si stima un trend rispettivamente del -1% e del -2% a valore rispetto al 2019.

Sorry, the comment form is closed at this time.